Classifica dei migliori giocatori di poker mondiali

I giocatori di poker più forti al mondo

Il gioco del poker non è solo un passatempo, ma una vera e propria professione, e coloro che praticano questo mestiere, nella loro mente, hanno solo un obiettivo, ovvero essere i migliori al mondo. Sono pochi coloro che sono riusciti a distinguersi in questa disciplina: ecco chi sono e i trofei che sono riusciti a conquistare.

Il giocatore proveniente dalla Cina.

Uno dei giocatori che sicuramente è riuscito a imprimersi positivamente nel mondo del poker Texas è il cinese Johnny Chan. La sua carriera di giocatore professionista iniziò a soli 21 anni, e come in una storia ricca d’azione, l’uomo decise di disubbidire al padre, che per lui prevedeva una carriera da ristoratore. Johnny Chan si trasferì a Las Vegas, in quanto attirato proprio dal gioco del poker e, dopo sette anni di gavetta, il giocatore vinse il primo torneo delle World Series of Poker, che gli valse il primo dei 10 braccialetti ottenuti nella sua carriera. L’ultimo risale al 2005, ed attualmente il giocatore continua ad ottenere delle vittorie, seppur di secondo piano. Il totale vinto al poker Texas è pari a oltre 4 milioni di dollari, che permetto alla sua numerosa famiglia, composta da 6 figli, di vivere in maniera adagiata.

Un record ancora da infrangere.

Hall of Famer del poker ed un record che attualmente nessun giocatore è ancora riuscito a superare. Si parla di Phil Hellmuth, giocatore di origini statunitensi, che nella sua lunga carriera è riuscito a vincere ben 14 braccialetti, 3 dei quali nello stesso anno, precisamente nel 1993. La sua entrata nella Hall of Fame, avvenuta nel 2007, viene considerata dai giocatori di poker Texas meritata, visto che è uno dei pochi giocatori ad aver vinto il World Series of Poker, nel 1989, e il torneo europeo nel 2012. Ma ad affiancare le sue prestazioni perfette nel gioco del poker vi sono anche diversi aspetti che hanno reso il giocatore meno popolare.

Hellmuth infatti si è sempre contraddistinto per la sua indole da provocatore, ed in diverse occasioni è addirittura arrivano alle mani coi suoi avversari. Storica infatti la rissa con Grizzl, avvenuta nel 2005, dopo le diverse provocazioni che l’attuale detentore del record continuò a rivolgere al veterano, che persa la pazienza decise di aggredirlo, fortunatamente senza conseguenza negative per entrambi.

Il giocatore mutante.

Questo soprannome gli è stato affidato da pochissimo tempo, vista la sua partecipazione al film Marvel degli X Men, ovvero quello che racconta le origini del mutante Wolverine. Il suo nome è Daniel Negreanu, e dal 1998 ha deciso di diventare un giocatore di poker professionista. Il giovane canadese non riesce però ad ottenere grandi vittorie, e solo nel nuovo millennio il suo nome viene accostato a quello dei giocatori più forti del poker Texas.

Il canadese infatti è riuscito a vincere quattro braccialetti nel giro di pochi anni, e tutti ricorderanno la freddezza che lo contraddistinse nella finale della World Series of Poker, dove riuscii a sconfiggere i suoi avversari senza sbagliare un colpo.  Kid Poker, così come viene conosciuto, ha ottenuto un patrimonio pari a 4 milioni e mezzo di dollari. Nella pellicola, Daniel Negreanu ha recitato nel ruolo a lui più consono possibile, ovvero quello di giocatore di poker, che assiste alla rissa nel bar tra i due mutanti Wolverine e Sabretooth.

Uno dei giocatori più ricchi.

Erik Seidel possiede due titoli molto importanti: il primo di questi consiste nel fatto che l’americano è riuscito ad entrare nella Hall of Fame del Texas Holdem nel 2007, stesso anno di Hellmuth. Il secondo titolo che è riuscito a conquistare è da ricercarsi nel fatto che, lo statunitense, è uno dei pochi giocatori ad aver vinto una somma di denaro elevata durante la sua carriera, che supera i 24 milioni di dollari. Solo otto braccialetti ottenuti nelle World Series of Poker, di cui i primi 3 ottenuti consecutivamente, altro riconoscimento importante della sua carriera. Dal 1993 al 1995 infatti, il torneo è sempre stato dominato da Seidel, che ha sempre messo in atto delle prestazioni fenomenali che lo hanno fatto divenire di fatto un’icona del Texas Holdem. La sua ultima vittoria risale al 2015, quando vinse circa 2 milioni di euro nel torneo Super High Roller, organizzato a Monte Carlo, che ancora una volta ha visto la leggenda dominare i suoi avversari e sfruttare al meglio le loro debolezze.

Un vero veterano del poker.

Ad essere considerato come uno dei migliori giocatori di poker vi è anche DoyleBrunson, classe 1933 ed anch’egli leggenda vivente del Texas Poker. L’uomo inizialmente non pensava affatto di diventare un giocatore di poker professionista, in quanto pratica altri generi di discipline, come ad esempio la corsa. La sua carriera ha inizio nel 1960, ed a stimolarlo ulteriormente ci hanno pensato altre leggende come Sailor Roberts, che gli insegnò tutti i trucchi del mestiere. Brunson riesce dunque a farsi conoscere su tutto il suolo americano e, non appena il Texas Holdem viene introdotto a Las Vegas, il giocatori diviene una vera e propria leggenda locale.

Nel corso della sua carriera saranno ben 11 i braccialetti che Brunson riuscirà ad ottenere, alcuni dei quali nello stesso anno, dimostrando di sapersi distinguere anche come uno dei migliori ad adattarsi alle varie varianti del gioco. Nel 2005 Brunson ottiene l’ultimo braccialetto della sua carriera, divenendo anche uno dei giocatori più grandi d’età a ottenere la vittoria in un torneo del World Series of Poker, record che detiene ancora oggi.

Un pokerista italiano.

Menzione speciale anche per Jeff Lisandro, non tanto per il numero di braccialetti vinti nel gioco del poker, ovvero 5, ma per essere, almeno fino ad ora, l’unico giocatore di origina italiane ad aver vinto il torneo delle World Series of Poker. Jeff nasce in Australia, ma vive in Italia assieme ai suoi genitori, originari di Salerno, dove Jeff inizia la sua carriera. In Italia infatti è definito come uno dei migliori giocatori del paese, nonché l’orgoglio italiano che è riuscito a scrivere il suo nome nel mondo del Texas Holdem.

Il pokerista di origini italiane decide di abbandonare Salerno nel 1997, e viaggia in tutta Europa, ottenendo anche nel territorio continentale una vasta serie di successi. Nel 2007 invece, il giocatore di Texas Holdem, dopo 10 anni sul suolo americano, riesce a vincere il suo primo braccialetto, dimostrando dunque che la passione per un semplice gioco, come quello del poker, se alimentata giorno dopo giorno, permette di poter ottenere dei successi importanti.

Una settimana da pokerista.

I migliori giocatori di poker non sono solo quelli che prendono parte ai tornei dal vivo, ma anche i giocatori di poker online, grazie alla loro abilità, possono essere definiti come i migliori. Tra di essi spicca il nome di Chris Moorman, pokerista britannico, che in una sola settimana è riuscito a vincere tre tornei multi tavolo online. Questo gli ha permesso di divenire il giocatore di poker, che si trova alla ventiquattresima posizione, che ha ottenuto il titolo di Triple Crown Champion.

poker

In pochissimi sono riusciti ad ottenere questo particolare riconoscimento nel mondo del poker. Dal vivo però, Moorman non è riuscito ad ottenere gli stessi successi, visto che, ancora ad oggi, non è riuscito a vincere un braccialetto che attesti la sua abilità nel gioco del poker. Online però, è uno dei giocatori più temuti, visto che riesce a contraddistinguersi per una capacità di calcolo elevata, e questo gli ha permesso di divenire una leggenda sul web, specializzata nella modalità multi tavolo del gioco.

Il re del cash game.

Una seconda leggenda del poker online, la cui fama è conosciuta da tutti gli appassionati di questa disciplina, è Tom Dwan, giovane di 29 anni di origini statunitensi considerato come uno dei più formidabili nel cash game, ovvero nel gioco del poker online a soldi reali. Conosciuto col nome utente di Durr, possiede ben due record personali sul poker online: il primo di questi consiste nel fatto che Dwan ha vinto la somma di denaro più elevata durante una partita di poker sul web, precisamente un milione di dollari.

Secondariamente invece, Dwan ha ottenuto, nel 2011, una vittoria complessiva pari a due milioni di dollari, tutti ovviamente nel poker online durante i vari tornei ai quali ha partecipato. Il giovane però è apparso ben poco nei tornei reali, dove inoltre non è riuscito a ottenere degli ottimi piazzamenti e vittorie importanti, come se la pressione degli eventi dal vivo avesse un’influenza negativa su di lui. Per questo il pokerista preferisce il gioco sul web in quanto, probabilmente, riesce ad affrontare al meglio la tensione della competizione, indipendentemente dalla sua importanza.

Il miglior giocatore del poker online.

Tra i vari nomi dei giocatori che praticano il poker online, sul web vi è una vera e propria leggenda, ed il suo nome è quello di Daniel Cates, pokerista di soli ventisei anni che fa del poker online la sua professione e passione. Daniel viene visto come il miglior giocatore di tutti i tempi sul web in quanto viene descritto, da chi ha avuto il dispiacere di sfidarlo, come perfetto in ogni mano. Anche questa leggenda online del poker è specializzata nel cash game, ovvero nel poker a soldi reali, e nel corso di un anno solo, è riuscito ad ottenere circa tre milioni di dollari in vincite di denaro. Per questo motivo in molti utenti vorrebbero assistere, sia dal vivo che sul web, la sfida a poker tra Daniel Cates, conosciuto come Jungleman12, e Tom Dwan, ovvero Durr.

La sfida però viene sempre rimandata proprio da Durr, che cerca di evitare lo scontro diretto nel poker online, ed in molti ipotizzano che tale scelta deriva dal fatto che Tom, in fondo, teme di andare incontro ad una cocente sconfitta contro Dan Jungleman12 Cates, definito come il giocatore di poker online supremo.

Suggerito da: Poker Paddy Power

Comment is closed.