• Casino online: cattiva informazione e pregiudizi diffusi

    I luoghi comuni più noti sul mondo del gioco online

    I casino online stanno rimpiazzando sempre più quelli classici ‘dal vivo’, in virtù di un’esperienza più avvolgente e potenziata dalle maggiori probabilità di vincita. Inoltre i sistemi virtuali automatizzati garantiscono un gioco più strutturato, ricco di possibilità sia per l’utente esperto sia per il principiante.

    Ne sono un esempio i bonus di benvenuto, talvolta piuttosto consistenti, offerti per prendere dimestichezza con la piattaforma virtuale e conoscere, ancora prima di investire del denaro nel gioco, se si tratta di un’attività affine alle proprie capacità ed ai gusti personali. Tuttavia risultano ancora molti i pregiudizi legati al gioco ‘d’azzardo’, valutato spesso solamente in virtù dei potenziali rischi che si possono correre, tralasciando invece la natura delle piattaforme virtuali, ove è possibile comprovare le proprie capacità logiche, di ragionamento e pratiche comodamente da casa propria.

    Vediamo dunque quali sono i pregiudizi di cui molto spesso si sente parlare quanto si affronta la tematica in questione.

    Il controllo nei casinò online AAMS

    Risulta forse il pregiudizio più diffuso per coloro che non sono informati in modo dettagliato sulle attività dei casinò online. Si tratta di un retaggio culturale fortemente radicato, che affonda le sue radici nel periodo in cui i casinò sul web non erano ancora stati legalizzati mediante apposita normativa a cura dello stato, nonché degli appositi Ministeri.

    Prima che i casino online venissero resi legali tramite leggi stringenti ed articolate, non vi erano, effettivamente, controlli mirati a rendere trasparenti e sicure le dinamiche di gioco. Da 7 anni a questa parte le suddette piattaforme sono state sottoposte a dei controlli tecnici a carico della AAMS, ovvero l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato.

    Questa agenzia ha messo in regola tutti i siti che offrono i suddetti servizi di intrattenimento, costringendo chiunque volesse rendere la propria attività legale a munirsi di una certificazione rilasciata dall’organo preposto al controllo. Oggigiorno solo i casino online che sulla propria home-page mostrano il simbolo ufficiale della AAMS sono a prova di legge, ed il giocatore che voglia iscriversi ha la sicurezza che tutto si svolga come previsto dalle norme dello statuto.

    Come vedremo, questa certificazione attesta che il trattamento dei dati personali, le meccaniche di gioco ed i pagamenti avvengano regolarmente senza celare alcun inganno.

    Pregiudizi sui software utilizzati nei casinò virtuali

    Capita spesso che si sconsigli a chiunque di giocare online perché agli occhi dei non esperti i software mediante i quali le piattaforme gestiscono le attività potrebbero essere truccati. Anni addietro, quando ancora non era stato regolamentato il gioco online, potevano, effettivamente, essere piuttosto diffuse alcune dinamiche truffaldine, tese dunque a far credere al giocatore neo iscritto che le possibilità di vincita fossero elevate, per scoprire poi che in realtà il software di gioco era stato programmato per dare sempre vantaggio ‘al banco’.

    Con le certificazioni AAMS di cui si è parlato poc’anzi, anche questo pregiudizio potrebbe dirsi sfatato. La certificazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato viene affidata soltanto a quei gestori che realizzano la propria piattaforma in maniera tale da non avvantaggiare nessuna delle parti. In questo modo si è certi che l’utente iscritto non parte svantaggiato ancora prima di iniziare una partita o un torneo. Controlli tecnici approfonditi vengono effettuati prima che la AAMS apponga il proprio ‘timbro’ su un casinò virtuale.

    Pregiudizi legati all’agevolazione di un determinato gruppo di utenti

    Un altro pregiudizio da sfatare è quello che riguarda i cosiddetti favoritismi. Secondo questo pregiudizio i gestori dei casino online possono decidere di far vincere un utente sfavorendone un altro che ha portato avanti una giocata pulita e vincente. In realtà nei casinò online AAMS nessuna di queste dinamiche si rende possibile.

    Come accennato, i software vengono costantemente tenuti sotto controllo ed il tutto si svolge in modo del tutto automatizzato, senza che il gestore abbia possibilità alcuna di alterare i sistemi informatici; le piattaforme sono progettate secondo gli standard più avanzati, ma soprattutto secondo le norme vigenti in materia.

    roulette casinoIl furto d’identità nei casino online

    Si tratta di un tema piuttosto discusso che poggia, per certi versi, su una base solida. Tuttavia è opportuno fare delle distinzioni e trattare l’argomento con cognizione di causa e senza generalizzare. Il furto d’identità è un fenomeno che spesso si verifica su internet, talvolta a causa della carenza di sistemi di protezione sul proprio pc (ad esempio firewall o antivirus), altre volte per via di alcune dinamiche tese alla truffa o all’estorsione su siti web non certificati (ad esempio il ‘phishing’ e l’auto-installazione di malware).

    Se da una parte è responsabilità dell’utente accertarsi che il proprio computer sia protetto prima di inserire dati anagrafici o riguardanti la propria carta di credito, dall’altra anche la piattaforma di gioco online deve rispettare determinati standard. Poiché la sicurezza sui casinò virtuali è sempre legata alle certificazioni AAMS delle quali abbiamo parlato in apertura, anche in questo caso risultano sicuri quei siti che trattano i dati personali dell’utente con sistemi crittografati e connessioni di tipo protetto.

    I siti con certificazione AAMS non saranno mai esenti da alti meccanismi di protezione, perché l’utente possa navigare in totale tranquillità all’interno dei casinò online. I dati di pagamento vengono forniti in maniera del tutto confidenziale e sono utili per fare le proprie puntate durante il gioco ma anche per riscuotere i pagamenti delle vincite, anch’essi regolamentati dalla AAMS ed assolutamente puntuali.

    Pregiudizi sul gioco minorile

    Si tratta di una tematica etica piuttosto articolata, che la AAMS non ha certo ignorato. Sono tante le persone che credono possibile, per un minore che sfugga al controllo dei genitori, l’iscrizione ai casino online.

    Il pregiudizio vuole che i gestori delle piattaforme permettano anche agli adolescenti di giocare d’azzardo; nel pensiero comune i proprietari dei casinò sono sempre individui senza scrupoli che guardano solo ed esclusivamente al proprio guadagno. I siti AAMS sono obbligati a comprovare i dati anagrafici degli utenti, al fine di non consentire il gioco ai minori di 18 anni.

    Contravvenire a questa regola è un reato che ha come conseguenza la reclusione ed il pagamento di sanzioni consistenti: tale misura di prevenzione non riguarda soltanto i gestori dei casino online, ma anche gli utenti che, creando un propri account in maniera regolare, consentano ai minori di accedervi. Rispetto al passato l’etica ha un incidenza decisamente più elevata sul tema del gioco; dunque per ricevere la certificazione AAMS occorre che i gestori mantengano un comportamento virtuoso anche da questo punto di vista.

    Pregiudizi legati alla dipendenza dal gioco nei casino

    Si tratta di uno dei pregiudizi più radicati. Anche in questo caso si estremizza una realtà che, per quanto seria, non può essere metro di giudizio per qualsiasi giocatore che passi il proprio tempo libero nei casino online. Il gioco d’azzardo può portare a dipendenza se non si osservano alcune norme basilari portate al centro dell’attenzione sia dai web dedicati al gioco, sia dai forum tematici. Ma più di tutti è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato a sensibilizzare per un gioco responsabile.

    I comportamenti da tenere sono in particolare due. Il primo riguarda il budget mensile da dedicare al gioco: questo fondo è una misura di auto-controllo che viene stabilita dal giocatore ancora prima di iniziare la propria attività nei casino online, impegnandosi a non superare questo importo economico anche quando si pensa di poter continuare a giocare per recuperare una somma perduta.

    Il secondo comportamento da adottare riguarda invece la visione che si ha del gioco d’azzardo, che va sempre considerato come sano divertimento e mai come un lavoro che possa sostituire una carriera lavorativa o formativa.

    I giocatori che, informati su queste dinamiche, osservino queste norme basilari passeranno delle ore piacevoli senza riscontrare problemi di sorta. I soggetti che cadono nei meccanismi della dipendenza hanno attraversato dei momenti di debolezza o di disagio legati, ad esempio, a problematiche economiche; ma ciò non significa che qualsiasi giocatore che si iscrive ad un casinò on-line sia destinato a sviluppare una dipendenza patologica da gioco.

    Il gioco è dunque sconsigliato a chi lo considera come un modo per sopperire alle proprie difficoltà economiche, poiché in questi casi l’effetto sortito è, molto spesso, quello di peggiorare la situazione. Il pregiudizio che vede qualsiasi giocatore destinato a subire gli effetti di una dipendenza da gioco, nasce dunque da una cattiva informazione.

    Alla luce di quanto detto, queste visioni distorte del gioco nascono da problematiche reali che spesso vengono generalizzate e considerate metro di giudizio per ogni tipologia di giocatore. Ciò fa sì che anche i casino online sicuri vengano considerati come luoghi di perdizione poco raccomandabili.

    Bisogna invece portare in evidenza il fatto che giocare d’azzardo è una passione articolata, che può portare gli utenti ad impegnarsi per consolidare le proprie abilità mediante lo studio (come ad esempio accade nel calcolo delle probabilità nel gioco del poker) o ad allenarsi su siti che offrono la possibilità di giocare senza puntare soldi reali, allo scopo di prepararsi tecnicamente e passare poi a cimentarsi nei casino online sicuri regolamentati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato.

    Articolo suggerito da Paddy Power: casino.paddypower.it